Visita i miei Blog

Android App Per lo studio e la pratica Musicoterapeutica IT

Per lo Studio e la Pratica Musicoterapeutica
Powered by Conduit Mobile

MUSICOTERAPIA E METODO VERBO - TONALE DI GUBERINA

E' UNA METODOLOGIA CON STIMOLAZIONE SONORA PER LA 
RIABILITAZIONE DEL BAMBINO SORDO 
UN METODO GIA' SPERIMENTATO DA BEETHOVEN NELL' 800
Un altro esempio della nascita dell'idea di un lettino sonoro
 e più in generale dell'impiego della stimolazione corporea 
della vibrazione sonora per la riabilitazione
Professore Peter Guberina PDL1913
Nel 1954 ha fondato l'Istituto Fonetica
E' stato anche un ricercatore scientifico per diversi anni per l'UNICEF, l'UNESCO e l'ONU 
come parte delle loro attività in seno all'Organizzazione mondiale della sanità.

Tale metodo è stato ideato da un'èquipe multidisciplinare sotto la guida del Professor Guberina. Esso si basava sul fatto che il residuo uditivo possa essere utilizzato nella riabilitazione, sia attraverso speciali apparecchi (Suvag - protesi acustiche), che con l'uso di apposite cuffie che consentono ai bambini di accedere ad un'amplificazione selettiva delle frequenze residue(in particolare delle frequenze basse). 
Inoltre tutto il corpo viene considerato uno strumento appropriato per ricevere e trasmettere messaggi, in quanto sensibile alla componente vibratoria del suono.Nell'intervento vengono utilizzati sia i canali comunicativi integri (visivo, propriocettivo, esterocettivo), sia quello acustico deficitario.
Ciò viene realizzato attraverso diversi strumenti, oltre agli amplificatori vengono costantemente applicati nella riabilitazione, soprattutto con i bambini piu' piccoli, dei vibratori, sia situandoli direttamente sul corpo del bambino che collegandoli ad apposite pedane.Si fa uso inoltre di strumenti musicali e di apparecchi per audiovisivi.
Caratteristica principale di questa metodologia è il fatto di essere multidisciplinare.
Alla sua realizzazione concorrono infatti: attività corporee ritmiche,nelle quali ampi movimenti del corpo accompagnano l'emissione sonora cercando di rappresentare le caratteristiche dei fonemi, delle parole, delle frasi prodotte; stimolazioni musicali con strumenti vari :attività di drammatizzazione, utilizzate per motivare all'uso del linguaggio attraverso un forte coinvolgimento emotivo; stimolazioni grafico-motorie (grafismo fonetico), ossia uso di segni grafici per rappresentare gli elementi della stimolazione sonora; psicomotricità per affrontare i problemi di sviluppo psicomotorio talvolta associati alla sordità [..]
Merito di questa metodologia è sicuramente valorizzare il ruolo della motivazione nella riabilitazione e pensare ad un coinvolgimento di tutta la persona in tale processo [..]


Nessun commento:

Posta un commento